La polizza sanitaria, o anche definita come polizza malattia, ti permette di poter usufruire di una copertura riguardante le spese che fanno riferimento alla tua salute ed a quella della tua famiglia, preservandovi dalle lunghe liste di attesa e dall’inefficienza del Servizio Sanitario Nazionale.

Polizza Malattia

Cosa sono le Polizze Sanitarie e come funzionano

Vediamo insieme di cosa si tratta, ponendoti un semplice quesito: qualora tu fossi nella situazione improvvisa, di dover fronteggiare ad una malattia e questo quindi comporterebbe la necessità di un intervento urgente da parte del personale medico, riusciresti ad attendere oltre due mesi per poter essere ricevuto per una visita medica, dallo specialista che ti potrebbe curare?

Plausibilmente no, e molto probabilmente sceglieresti di recarti da un medico privato per effettuare la visita (con un esborso economico importante) cosi da poter risolvere il problema di salute che inaspettatamente hai avuto.
D’altra parte, sulla salute non si scherza.
E’ quindi molto difficile pazientare e rimanere in attesa, dei molto spesso lunghi, tempi di attesa del sistema sanitario pubblico.

Il centro C.R.E.A. Sanità ha effettuato una ricerca appoggiandosi all’Osservatorio su quelli che sono i tempi di attesa ed anche su quelli che sono i costi delle prestazioni sanitarie nel Sistema sanitario regionale, il risultato di tale osservazione è che i tempi medi di attesa per poter accedere all’assistenza del Servizio Sanitario Nazionale è  di 65 giorni, a differenza di solo 7 giorni richiesti per il servizio privato.
Un altro dato poco piacevole ed allarmante è che negli ultimi 3 anni si è riscontrato un aumento del tempo medio di attesa per effettuare una visita specialistica con il servizio sanitario, il tempo medio è aumentato di circa un mese.

Pertanto ci troviamo in una situazione, che sta peggiorando nel tempo.

Come anticipato è stata effettuata una ricerca non soltanto sui tempi di attesa, ma anche in merito ai costi. Purtroppo anche sul versante dei costi sono state registrate situazioni poco convenienti. Infatti le prestazioni che dovrebbero essere a costo zero, o poco maggiori vengono pagate con importi medio alti.

La ricerca effettuata, evidenzia che molte visite specialistiche private hanno costi concorrenziali e leggermente maggiori rispetto quelle offerte dal Servizio sanitario nazionale, il costo del ticket in alcuni casi è pressoché simile.
Pertanto se il costo diventa concorrenziale, per gli utenti non ha senso attende dei mesi per effettuare le visite specialistiche ed essere curati, privatamente in soli pochi giorni si potrà effettuare la visita.
L’Italia vanta un servizio pubblico con l’obiettivo di sostenere i cittadini ed i contribuenti in merito a quelle che sono le esigenze mediche con costi ridotti, ma purtroppo nel momento di reale necessità l’utente che necessita di cure specialistiche si trova a dover far fronte a tempi e costi differenti da quanto ci si aspetta.

Altro punto da argomentare è riferito alle eventuali conseguenze legate all’impossibilità temporanea di lavorare. Di fatto potrebbe accadere che non sia abbia necessità di una sola visita, ma ne potrebbero servire più di una, o si potrebbe presentare la necessità di trascorrere qualche giorno di degenza in ospedale per maggior controllo o per incorrere in un piccolo intervento correttivo.

In caso di malattie gravi, la persona coinvolta dovrà inevitabilmente assentarsi dal lavoro per l’intero periodo della cura e dell’eventuale dell’intervento medico.

L’utente per salvaguardare il proprio reddito e le proprie entrate finanziarie, può percorrere due strade in base anche al proprio tipo di lavoro.

Nel caso in cui tu abbia un lavoro dipendente, potrai beneficiare delle ferie e dei permessi per poter effettuare gli esami, le visite e gli eventuali interventi, ma su questi non si può fare totale affidamento in quanto potrebbero non essere abbastanza e non si ha la certezza di poterne usufruire in qualsiasi momento.
Se la malattia si dovesse protrarre si rischia di non poter più accedere a quella che è la flessibilità lavorativa.

Differentemente per colui che è un libero professionista o un lavoratore autonomo, non potendo attingere alle ferie ed ai permessi, si rischierebbe oltre all’assenza per un temporaneo lasso di tempo più o meno lungo anche alla diminuzione in modo significativa del reddito realizzabile.

Proprio in questi casi si può dire “oltre al danno la beffa”, in quanto oltre al turbamento ed alla difficoltà che comporta la malattia ci potrebbe essere anche una diminuzione del reddito che servirebbe proprio a coprire le spese mediche necessarie.

facciamo quindi un piccolo riepilogo:

  • tempi di attesa lunghi rispetto alla reale esigenza
  • costi pressoché simili alla sanità privata
  • rischio di mancata percezione retributiva per via dell’assenza dal lavoro

I tre punti sopra elencati ci fanno notare quanto il Sistema Sanitario Nazionale sia poco efficace, e non risponde alle necessità dei cittadini, ai quali occorre una maggiore risposta e protezione.

Come possiamo risolvere questo problema? Come tutelarci? Quale potrebbe essere la soluzione? La risposta a queste domane è una. La soluzione migliore per risolvere questi problemi è la stipula di polizze sanitarie di copertura da malattia.

Le polizze sanitarie consentono un accesso veloce alle prestazioni mediche private e specialistiche con costi ridotti e tempi brevi, tutto questo consente di vivere in modo più sereno le eventuali problematiche di salute, limitando la preoccupazione delle lunghe liste di attesa e dei costi non convenienti. Lo scopo principale è rispondere alla priorità che ha l’utente, ovvero di ricevere le cure immediatamente per risolvere il proprio problema.

Ma come funzionano le polizze? Quali vantaggi offre all’assicurato?

COME FUNZIONANO LE POLIZZE SANITARIE

Le polizze sanitarie si suddividono in due macro tipologie:

  • Le polizze indennitarie
  • Le polizze a rimborso

LE POLIZZE INDENNITARIE

Le polizze indennitarie cosi come dal loro termine stesso hanno lo scopo di fornire un indennizzo (rimborso) qualora si dovesse presentare l’evento da coprire.

Vediamo meglio di cosa si tratta: le polizze indennitarie risarciscono una somma fissa e prestabilita, ovvero se il malato dovesse essere ricoverato presso una struttura sanitaria per 5 giorni verrà effettuato il rimborso per 5 giorni, quindi lo stesso numero di giorni che il malato riceve le cure mediche specialistiche.

Questa tipologia di polizza può ricoprire anche il mancato guadagno, dovuto all’impossibilità di lavorare per motivi di salute. Grazie a delle clausole presenti nella polizza si può pertanto risolvere un grande problema.

LE POLIZZE A RIMBORSO

Le polizze a rimborso prevedono invece la copertura delle spese mediche sostenute a seguito della malattia, questa tipologia di rimborso ha l’obiettivo di risarcire l’assicurato  in maniere integrale o parziale in base a quanto firmato nel contratto.
Con questo prodotto assicurativo il cliente riceverà una copertura che si baserà sulla spesa affrontata per la cura della malattia.

Di seguito elenchiamo alcuni esempi di spese che vengono riconosciute in questa tipologia di polizza sanitaria:

  • SPESE PER DEGENZA
  • SPESE DI RICOVERO
  • SPESE PER ACCERTAMENTI DIAGNOSTICI
  • SPESE PER INTERVENTI CHIRURGICI
  • SPESE PER LA FISIOTERAPIA
  • SPESE PER CURE SPECIALISTICHE
  • SPESE PER MEDICINALI

Ovviamente queste come tutte le polizze, hanno delle specifiche al loro interno che escludono alcune situazioni,  ovvero delle casistiche che non sono coperte, pertanto consigliamo prima di sottoscrivere il contratto di considerarle e fare le valutazioni del caso.

Di seguito alcune esclusioni solitamente inserite nel contratto:

  • CURE DIETOLOGHE
  • CORREZIONI DI DIFETTI FISICI
  • MALATTIE RARE (SCHIZOFRENIA, AIDS, PATOLOGIE PSICOLOGICHE ECC.)
  • ABORTI VOLONTARI NON TERAPEUTICI
  • INTERVENTI ESTETICI
  • CONSEGUENZE DERIVANTI DALL’ABUSO DI ALCOL, DROGHE E PSICOFARMACI

L’utente interessato all’acquisto di una polizza sanitaria o anche definita polizza malattia, deve prestare attenzione in quanto se alla stipula è a conoscenza di essere affetto da una patologia o ha dei sintomi che causeranno una malattia, non sarà possibile sottoscrivere la copertura.
Per questo motivo, le compagnie assicurative fanno effettuare all’assicurato alcune visite mediche prima della firma del contratto.

D’altra parte dato che l’obiettivo di queste polizze è tutelare l’assicurato per eventuali eventi futuri questo genere di controllo è normale che viene richiesto dalle compagnie assicurative, per escludere un evento già accaduto.
Ciò significa che è necessario dichiarare una storia medica veritiera, in caso contrario si rischia di non poter usufruire dei benefici della polizza.

Come scegliere la migliore polizza sanitaria disponibile sul mercato?

Questa domanda è bene porsela, per rispondere però è necessario approfondire un ragionamento, prosegui con la lettura dell’articolo.

COME SCEGLIERE LA MIGLIORE POLIZZA SANITARIA

Quando l’utente decide di assicurarsi lo fa per tutelarsi e coprirsi da un rischio. L’ obiettivo principale è quello di escludere o comunque limitare al minimo le conseguenze di un avvenimento non controllabile.

Per esempio, non occorre coprire l’auto da eventuali danni per un valore maggiore rispetto al costo totale; differentemente in caso di malattia con aggravio e conseguente intervento d’urgenza è sicuramente una casistica ben più grave  pertanto da considerare sotto il cappello delle coperture da effettuare.
Pertanto la logica che occorre seguire è quella di effettuare una copertura per quegli eventi potenzialmente dannosi che potrebbero causare dei danni economici difficili da gestire o addirittura irreparabili.

Ragion per cui, se vorrai effettuare una copertura sanitaria corretta, dovrai inizialmente verificare quelle che sono le coperture obbligatorie esistenti, per poi integrarle con ciò che manca e che quindi rimarrebbe scoperto.

Effettuare questo tipo di operazione non è semplicissimo, è bene affrontarla con la guida di un professionista qualificato, che conosce le reali necessità di copertura.
Qualora questo aspetto non dovesse essere gestito bene, si rischierebbe di pagare per una copertura esistente o di rimanere scoperti.
Sono molte le clausole che devono essere analizzate minuziosamente, questo per escludere errori che comprometterebbero la copertura assicurativa.

Vediamo insieme alcune delle clausole principali:

LA DURATA DELLA POLIZZA

Una delle clausole più importanti da verificare prima di firmare è certamente la durata della polizza.
Bisogna porre attenzione al limite di età che le compagnie assicurative impongono; superato quel termine non è possibile prorogare la protezione. Tale limite che in alcuni casi viene fissato molto spesso corrisponde al periodo di vita nel quale si riscontra maggiore bisogno, pertanto è il caso di verificare con attenzione questa clausola, cosi da non rischiare di rimanere scoperti.
Vi consigliamo di prediligere le polizze sanitarie definite “a vita intera”, ovvero con copertura per tutta la vita, così da escludere limiti di età.

QUALI CLAUSOLE INSERIRE

Per poter scegliere le clausole, ed avere quindi un’ottima copertura  è bene considerare che ogni persona ha esigenze sanitarie differenti dalle altre. Infatti ogni individuo ha uno storico medico differente, con le proprie esperienze personali.
E’ quindi un pò complicato stabilire dei pacchetti generici, che possano rispondere alle diverse richieste personali ed a totale copertura dei diversi bisogni.

Hai deciso di sottoscrivere una polizza sanitaria? Allora rivolgiti ad un assicuratore specializzato in grado di stabile con te il pacchetto più adeguato ed a misura per te.

Le situazioni ed i quesiti che generalmente si valutano insieme sono:

  • Quale livello di franchigia è meglio utilizzare?
  • Come stabilire se il premio scelto è eccessivo rispetto la reale esigenza (quindi si avrà un costo maggiore del premio che potrebbe essere evitato) ?
  • Quali coperture togliere o aggiungere?

Confrontandosi con un professionista del settore, grazie alla sua esperienza sul campo, si potrà stabilire il premio più adeguato e fatto su misura, così da rispondere alle proprie richieste.

Il contatto diretto con il personale qualificato oltre ad essere utile per stipulare una buona polizza sanitaria, può essere un ottimo supporto per la persona che deve scegliere come affrontare un eventuale malattia futura. Per mezzo di una macchina, di un sito online o di un call center mancherebbe quel contatto necessario per questa tipologia di pratica.

LE STRUTTURE CONVENZIONATE

Verificare quali sono le strutture mediche convenzionate con la compagnia di assicurazione è un altro aspetto importante.
Infatti per poter scegliere la migliore polizza bisogna valutare anche con quali centri medici la compagnia ha deciso di collaborare. I medici sono esperti e prepararti? I centri medici sono rinomati? Quanti interventi vengono effettuati nelle strutture convenzionate, di che livello di importanza? Sono delle strutture geograficamente posizionate nelle vicinanze del richiedente?

Un altro appunto sul quale ci teniamo a soffermarci è che utilizzando i centri convenzionati l’assicurato non dovrà anticipare alcuna spesa, sarà la compagnia ad occuparsene direttamente.

CONCLUSIONI

Come anticipato la sanità pubblica presenta delle lacune, pertanto gli utenti si trovano in una situazione di inefficienza, dove i tempi sono molto lunghi ed i costi  non adeguati.
Per poter porre rimedio a tale situazione, l’unica soluzione è stipulare una polizza sanitaria.

Stipulare una polizza consentirà di sentirsi sicuri in caso di una malattia improvvisa che potrebbe portare a delle gravi conseguenze mediche ed economiche.

Per poter scegliere la polizza migliore affidati ad professionista, grazie al suo consulto avrai la possibilità di valutare le situazioni nello specifico e di costruire il prodotto assicurativo più adeguato alle tue esigenze, totalmente su misura.
In questo modo si eliminano stress e ansia in un momento in cui la nostra mente deve necessariamente concentrarsi su questioni decisamente più importanti.

Una polizza sanitaria è l’investimento per il tuo futuro e ti garantisce: sicurezza, tutela e tranquillità.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *